Inizio > Pubblicazioni > Carbajo N˙˝ez Lunedì 27 marzo 2017
 

Informazione sulla pubblicazione:
La gioia di evangelizzare: potenzialitÓ della via pulchritudinis e del linguaggio narrativo

 
 
 
 
Foto Carbajo N˙˝ez MartÝn , La gioia di evangelizzare: potenzialitÓ della via pulchritudinis e del linguaggio narrativo, in Antonianum, 89/4 (2014) p. 571-609 .

This article analyzes the challenges for evangelization in today's media culture, paying particular attention to Pope Francis' apostolic exhortation "Evangelii Gaudium': In the "global village" the traditional dear distinction between personal and mass communication seems to be fading away. Communicative interaction is mainly focused on personal daily experiences and it privileges intuitive and emotive rather than analytical abilities. In this context, we need to revalue the "via pulchritudinis" and the narrative language as privileged means to express and share our experience of faith.




Sommario in spagnolo:

En este artículo se estudian los desafíos que la actual sociedad mediática presenta a la evangelización y, en este análisis, se presta una atención especial a la exhortación apostólica Evangelii Gaudium. En la "aldea global", se están diluyendo los límites entre comunicación personal y comunicación de masa, al tiempo que se privilegia la propia experiencia cotidiana y se da prioridad a lo intuitivo y emotivo sobre lo analítico. En este contexto, necesitamos revalorizar "el camino de la belleza" (via pulchritudinis) y el lenguaje narrativo como medios privilegiados para vivir y compartir la experiencia de fe.

Sommario in italiano:

In questo articolo si ripercorrono le sfide che l'attuale società mediatica presenta all’evangelizzazione, rivolgendo una particolare attenzione all'esortazione apostolica Evangelii Gaudium. Nel “villaggio globale” stanno scomparendo i confini tra la comunicazione personale e la comunicazione di massa. Allo stesso tempo viene data una grande importanza all’esperienza quotidiana e i nuovi linguaggi promuovono lo sviluppo delle capacità più intuitive ed emotive che analitiche.  In questo ambito, abbiamo bisogno di rivalutare “la via della bellezza” (via pulchritudinis) e il linguaggio narrativo come mezzi privilegiati per esprimere e condividere l’esperienza della fede.


1. Vivere e comunicare la gioia del Vangelo 

1.1. Raccontare e celebrare insieme l’esperienza dell’amore di Dio
1.2. Un processo interattivo, dinamico 
1.3. L’evangelizzazione, missione di tutto il Popolo di Dio 

2. La necessità di rivedere alcuni concetti di base 

2.1. Come intendere la comunicazione 
2.2. Il concetto di cultura
2.3 L’educazione e la catechesi
2.4. L’inculturazione del messaggio evangelico 

3. Il linguaggio della fede: unendo due mondi 

3.1. La necessaria complementarietà tra il linguaggio concettuale e quello narrativo 
3.2. Evocare l'indicibile e aprire al trascendente 
3.3. La metafora, la analogia e il simbolo 
3.4. La parabola 

4. La via pulchritudinis 

4.1. "Tu sei bellezza" 
4.2. La Bellezza è inseparabile dal Bene e dalla Verità 

5. Le manifestazioni artistiche 

5.1. L’architettura 
5.2. La musica 
5.3. Il teatro 

Conclusione  



Parole chiave: Evangelizzazione, teologia narrativa, arte, etica, simbolo, bellezza, Evangelii Gaudium

(File allegato)
 
 
 
 
 
 
Martín Carbajo Núñez - via Merulana, 124 - 00185 Roma - Italia
Questa pagina è anche attiva qui
Webmaster