Inizio > Rivista Antonianum > Articoli > Papez Domenica 18 agosto 2019
 

Rivista Antonianum
Informazione sulla pubblicazione

 
 
 
 
Foto Papez Viktor Ivan , Das Recht der Ordensleute auf Schutz der eigenen Intimsphāre und ihre Respektierung durch die Oberen , in Antonianum, 71/1 (1996) p. 35-55 .

RIASSUNTO: Il CIC attuale, seguendo i documenti del Vaticano II e le direttive del Sinodo dei Vescovi del 1967, riconosce per la prima volta nella legislazione canonica, a tutti i fedeli una serie di diritti che potrebbero essere definiti fondamentali, perché legati sia alla dignità umana sia alla dignità battesimale. Tra questi diritti esiste anche « il diritto di ogni persona a difendere la propria intimità » (can. 220), garantito esplicitamente anche per i membri di Istituti di vita consacrata (can. 642). II diritto alla propria intimità, che rappresenta nel CIC una novità assoluta, concerne alcuni aspetti della vita personale dei fedeli. Introdursi nell'intimità dell'uomo senza il suo consen­so, significa una offesa alla dignità umana con conseguenze etiche e giuridiche. La giurisprudenza dovrebbe trovare i mezzi giurìdici efficaci per tutelare questo diritto di fronte all'eventuale violazio­ne da parte degli altri.


 
 
 
 
 
 
Martín Carbajo Núñez - via Merulana, 124 - 00185 Roma - Italia
Questa pagina è anche attiva qui
Webmaster