Inizio > Rivista Antonianum > Articoli > Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani Lunedì 01 giugno 2020
 

Rivista Antonianum
Informazione sulla pubblicazione

 
 
 
 
Foto Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani Centro Italiano di Lullismo , Adunanza del 16 maggio 2003, alle ore 15,30 nella Biblioteca del Pontificio Ateneo Antonianum, in Antonianum, 78/3 (2003) p. 607-609 .

Alla presenza di circa 70 aderenti al Centro Italiano di Lullismo si è svolto presso la Biblioteca del Pontificio Ateneo Antonianum il II incontro dello stesso Centro. Rendiamo noto che le comunicazioni dei partecipanti verranno pubblicate nel numero 1/2004 di Frate Francesco, rivista di cultura francescana e nel sito della Scuola: www.antonianum.ofm.org

A. Cacciotti: Saluta e ringrazia i presenti per aver accettato l’invito, si rallegra nel constatare che il numero di quanti hanno aderito al Centro è salito a circa settanta persone. Ricorda la scomparsa del p. Miguel Batllori, figura preziosa per ogni lullista, quando era stato contattato per la traduzione de El Lulismo en Italia si era mostrato contento per questa iniziativa e per la nascita del Centro Italiano di Lullismo . Dà la parola, dal momento che l’incontro si svolge nella Biblioteca del Pontificio Ateneo Antonianum, al Bibliotecario p. Marcello Sardelli per un breve saluto.

M. Sardelli: Ringrazia i partecipanti e sottolinea come questo genere di incontri abbia la sua sede naturale tra i libri, la Biblioteca è quella dell’Ordine Centrale dei Frati Minori ed ospita anche la Biblioteca del Pontificio Ateneo Antonianum; ricorda che la Biblioteca possiede una collezione di quasi cinquecento mila volumi e fa parte della rete bibliotecaria di URBE. L’impegno della Biblioteca per quanto riguarda Lullo ed il lullismo è testimoniato dalla costituzione, con la collaborazione del Prof. A. Cacciotti, del fondo CIL. La Biblioteca sostiene l’impegno di quanti si occupano di Lullo mettendo a disposizione documenti. Il punto d’accesso nel catalogo della Biblioteca è: Raymundus Lullus. Le opere che costituiscono il CIL sono pervenute per donazione La Biblioteca si occuperà, per quanto sarà nelle sue possibilità, dell’acquisto dei volumi che contengono le opere di e su Raimondo Lullo per poter allargare il fondo. La Biblioteca possiede altre opere lulliane nelle sezioni di Teologia e di Filosofia. Augura a tutti buon lavoro.

A. Cacciotti Ringrazia particolarmente gli sponsors che hanno sostenuto questa iniziativa: Province of Immaculate Conception, USA, Oltre il Chiostro, Centro Francescano di cultura, Napoli ed il Convento di S. Isidoro dei Frati Irlandesi, Roma, è presente qui il p. John, che ci ha portato in visione alcuni codici di Lullo. Ringrazia anche tutti coloro che hanno donato i loro testi per la costituzione del fondo CIL. Descrive il contenuto della cartella. Assicura che il verbale dell’incontro verrà inviato in tempi brevi e verrà messo in rete. Espone brevemente il programma della giornata:                   

Informazioni del Prof. Perarnau sulle attività del Centro Italiano di Lullismo

Relazione del Prof. Fabio Troncarelli: I manoscritti lulliani del convento di S. Isidoro in Roma

 

J. Perarnau: Si unisce ai ringraziamenti fatti dal p. Cacciotti a quanti hanno donato al Centro le loro opere, a quanti partecipano a questo incontro e al ricordo del p. Batllori. Ricorda che l’anno precedente, nell’incontro costitutivo del Centro, aveva indicato nelle Motivazioni per la costituzione di un Centro Italiano di Lullismo degli obiettivi che, a suo parere, il Centro doveva prefiggersi: dare continuità al magistero del p. E. W. Platzeck con l’organizzazione di corsi annuali su temi inerenti al lullismo, l’allestimento di una biblioteca specializzata da realizzare in un settore della Biblioteca del Pontificio Ateneo Antonianum, una rassegna bibliografica lullistica per integrare e completare le bibliografie esistenti, la traduzione e l’aggiornamento dell’opera del p. M. Batllori: El lulismo en Italia. E’ lieto di poter affermare che le attività del Centro non hanno deluso le sue aspettative:

1  Lui stesso ha tenuto un corso, presso la scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani del pontificio Ateneo Antonianum, dedicato a: Missione cristiana e crociata bellica secondo Raimondo Lullo, sulla base di manoscritti sconosciuti.

2  Il settore del CIL, all’interno della Biblioteca dell’Antonianum è in continua crescita, grazie alle donazioni degli aderenti al Centro.

3  La rassegna bibliografica è a buon punto, portata avanti dalla Dott.ssa S. Muzzi e dal Dott. F. Marcilla per quanto riguarda la Spagna ed il Portogallo.

4  Infine la traduzione dell’opera del p. Batllori è stata completata dal Dott. Marcilla, la Prof.ssa M. Pereira si sta occupando di un’introduzione dedicata allo pseudolullismo alchemico, ed il Prof. F. Santi curerà l’aggiornamento bibliografico e la revisione delle note. Assicura che questo era il volere del p. Batllori. Una volta portato a termine, il testo verrà pubblicato nella Collana Medio Evo della Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani, con l’indicazione CIL.

Tra le finalità del Centro, la Tavola rotonda dell’incontro precedente aveva messo in luce il recupero del materiale del p. Platzeck, conservato nella Biblioteca della Provincia di Tre Re in Colonia. La richiesta della donazione di tale fondo, fatta all’epoca, è stata più volte rinnovata dal preside della Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani, ma a causa di alcuni problemi con i Vigili del fuoco e con il Comune per il restauro degli ambienti della biblioteca, è tutto fermo. Il p. Cacciotti, con una lettera del 27/2/2002 , chiedeva al p. Provinciale Färber di informare il Centro sulle motivazioni della mancata donazione, ma non ha ottenuto risposta. Non è stato possibile, pertanto, incentrare l’incontro di quest’anno sulla figura del p. Platzeck. L’assegnazione di una borsa di studio e l’organizzazione di un seminario annuale sui lavori lulliani in corso comparivano tra le altre finalità del Centro: la Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani, finanziata dalla Provincia dell’Immacolata Concezione, ha dato una borsa di studio, arrivata a termine, al Dott. Marcilla, che nel febbraio del 2003 ha difeso la sua tesi dal titolo Estudio sobre la bibliografia del lulismo de Castilla y Portugal en los siglos XIV y XV. La Dott.ssa Mapelli ha in fase di ultimazione una tesi dal titolo: “Tractatus super doctrina Raymundi Lulli” di Jean Gerson. Un illustre fraintendimento della dottrina lulliana. Per quanto riguarda lo statuto del Centro Italiano di Lullismo, il Consiglio della Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani propone di soprassedere ad una rapida stesura dello stesso, in quanto sono in revisione gli statuti dell’intera Università. Le notizie del CIL, sempre aggiornate, si trovano nel sito della Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani. Molte sono state le adesioni, da parte di circa settanta studiosi, non solo italiani, per i quali il Centro è divenuto un punto di riferimento. L’Istituto Teologico di Assisi, infine, ha invitato il Centro ad organizzare, il prossimo anno, un corso su Raimondo Lullo, che verrà tenuto dalla segretaria del CIL.

Seguono la relazione del Prof. Fabio Troncarelli: I manoscritti lulliani del convento di S. Isidoro in Roma e le comunicazioni sui lavori in corso di:

Jordi Gaya Esterlich, Raimondo Lullo. Una teologia per la missione

Michela Pereira, Lo pseudolullismo alchemico nella traduzione italiana dell’opera M. Batllori: El Lulismo en Italia.

Alexander Fidora, Edizione critica del Liber de anima rationali di Raimondo Lullo

Esteve Jaulent, Ricerche sull’obiettività della conoscenza in Lullo.

Ricardo Da Costa, Presentazione dell’attività accademica legata alle opere lulliane dell’Universidade Federal do Espiríto Santo UFES-Brasile

Marta Romano, La creatività linguistica di Raimondo Lullo

Francesca Chimento, Il Libro di Dio nel Libre de meravelles, Ramon Llull e la “teologia artistica”

Francisco J.D. Marcilla, Bibliografia lulliana in Spagna e Portogallo

Alessandro Tessari, Llull e Descartes di fronte alla mathesis universalis

Anna Maria Saludes Amat, La prima edizione in una lingua europea della Doctrina pueril, curata dalla Editrice Giardini

 


 
 
 
 
 
 
Martín Carbajo Núñez - via Merulana, 124 - 00185 Roma - Italia
Questa pagina è anche attiva qui
Webmaster